Logo


Ritorno alle miniere dei Faraoni


La mostra “RITORNO ALLE MINIERE DEI FARAONI” vede protagonisti i minatori, e le loro Società di mutuo soccorso, partiti da Brosso e da vari paesi dell’Agordino, nei primi decenni del Novecento, per andare a lavorare nelle miniere di fosfati aperte dal Banco di Roma a Kosseir, sul Mar Rosso.

La mostra ha avuto origine dal materiale storico – lettere, fotografie, documenti personali – che la Società di Mutuo Soccorso fra gli Operai di Brosso ha raccolto, a cui si è aggiunto poi il ricchissimo fondo fotografico conservato da alcune famiglie dell’Agordino, località da cui provenivano molti dei lavoratori emigrati.

Organizzata congiuntamente dalla Fondazione per le Società di mutuo soccorso e dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino (con il contributo finanziario di numerosi enti) la mostra ha iniziato il suo percorso a Torino e si è poi spostata in Veneto, al Museo Etnografico della provincia di Belluno, nella miniera di Valle Imperina, a Rivamonte Agordino, a Roma, a Villa Celimontana, sede della Società Geografica Italiana e all’Ufficio Culturale Egiziano.

Le fotografie di Kosseir non documentano soltanto le costruzioni, gli impianti, il lavoro: raccontano anche momenti di vita, rapporti, incontri, feste, scampagnate.


E mostrano come per i lavoratori italiani ed egiziani sia stato naturale aggregarsi e farsi riprendere insieme, a dimostrazione che fra loro, fra persone pur di posizione e cultura diverse, non esistevano barriere tali da separarne le vite.


Il dépliant dell'allestimento a Roma

Nota con immagini

Alcune immagini degli allestimenti


                            





www.modusmigrandi.com